Di tutto e di più

Si parla di argomenti diversi

Nuovo sito in funzione iscriviti su www.tede.altervista.org

Ultimi argomenti

» NUCITA-PRINCIOTTO CAMPIONI ITALIANI JUNIOR
Sab Ott 13, 2012 11:06 pm Da NICO50

» Supercoppa Italiana - Lazio, buona la prima: la Supercoppa è tua
Sab Ago 08, 2009 6:50 pm Da TOMMY's

» Semaforo elettronico
Gio Ago 06, 2009 5:19 pm Da TOMMY's

» Electronics Assistant: 4.1
Gio Ago 06, 2009 5:14 pm Da TOMMY's

» Capacitor Conversions Ver 1.2.0
Mar Ago 04, 2009 10:08 pm Da TOMMY's

» Resistor Color Code Calculator Ver 2.4
Mar Ago 04, 2009 10:04 pm Da TOMMY's

» TELEGUIDA SERALE GIUGNO 09
Mar Giu 30, 2009 12:02 pm Da TOMMY's

» Episodi
Mar Giu 23, 2009 8:44 pm Da TOMMY's

» Classifica piloti e team
Lun Giu 22, 2009 11:25 am Da TOMMY's

Chi è in linea

In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno


[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 16 il Dom Ago 23, 2009 5:16 pm

Calendario


Recensione - Trama

Condividere
avatar
TOMMY's
Admin/Founder
Admin/Founder

Maschile
Vergine
Gallo
Numero di messaggi : 1472
Compleanno : 11.09.81
Età : 36
Occupazione/Hobby : ^__^
Rispetto delle regole del forum :
Esperienza :
100 / 100100 / 100

Punti : 485
Reputazione : 19
Data d'iscrizione : 29.01.08

Recensione - Trama

Messaggio Da TOMMY's il Lun Mag 26, 2008 11:47 am

Fullmetal Alchemist (鋼の錬金術師, Hagane no Renkinjutsushi?) è un manga giapponese creato da Hiromu Arakawa nel 2001 e tutt'ora in corso di produzione. In patria viene pubblicato nella rivista mensile Shonen Gangan, pubblicata dalla Square-Enix, ed al marzo 2008 ha raggiunto gli 83 capitoli pubblicati, i quali sono stati al momento raccolti in 19 Tankōbon. In Italia il manga viene tradotto e pubblicato dalla Panini Comics nella collana Planet Manga, ed ha raggiunto i 17 volumi pubblicati.

Nel 2003 dal manga è stato tratto un anime, prodotto dallo studio di animazione Bones e dalla Aniplex, che ne ha curato le musiche. La serie, composta da 51 episodi, è stata trasmessa su varie stazioni televisive giapponesi, tra cui la Animax e la Tokyo Broadcasting System, dal 4 ottobre 2003 al 2 ottobre 2004. Verso la fine di ottobre 2005 i diritti per la versione italiana sono stati acquistati dalla Panini e trasmessa successivamente su MTV Italia.

Il 23 luglio 2005 è stato rilasciato un film, intitolato Fullmetal Alchemist The Movie: Il conquistatore di Shamballa, che si aggiunge alla serie animata e in seguito anche quattro OAV. Anch'esso è giunto in Italia ad opera della Panini, e trasmesso per la prima volta su una rete televisiva italiana il 18 marzo 2008.

Dalla serie sono stati tratti anche vari giochi per Playstation 2, prodotti dalla Square Enix. Tre di questi titoli sono videogiochi RPG, chiamati "Fullmetal Alchemist e l'angelo perduto", "Fullmetal Alchemist 2: La maledizione dell'elisir scarlatto", e "Fullmetal Alchemist 3: La ragazza che oltrepassò Dio", mentre uno di essi è un videogioco di lotta, intitolato "Fullmetal Alchemist: Dream Carnival". La Bandai ha invece rilasciato due giochi ispirati alla serie, "Fullmetal Alchemist: Stray Rondo" e "Fullmetal Alchemist: Omoide no Sonata", per Game Boy Advance, ed uno, "Fullmetal Alchemist: Dual Sympathy" per Nintendo DS.

Fullmetal Alchemist ha anche ispirato vari romanzi, scritti da Makoto Inoue e pubblicati a partire dal 2005, giunti al momento ad un totale di sei numeri. In ambito musicale, la serie ha prodotto vari drama cd, ispirati alla storia del manga originale, ed anche vari concerti importanti, nel mese di dicembre del 2004, seguito dal relativo dvd nel 2005.


TRAMA

Fullmetal Alchemist è un manga fantasy ambientato agli inizi del 20° secolo in un paese chiamato Amestris. In questo mondo immaginario l'alchimia è la scienza che permette di trasmutare una materia in una differente (secondo la legge dello scambio equivalente) attraverso l'uso di un cerchio alchemico. I migliori alchimisti hanno la possibilità di partecipare ad un esame per poi entrare nell'esercito, sotto il titolo di alchimisti di Stato.

Edward e Alphonse Elric erano dei bambini che vivevano in un villaggio di campagna chiamato Resembool. Il padre dei ragazzi Hohenheim (Hohenheim della Luce nell'anime e Van Hohenheim nel manga), un alchimista straordinario, se ne era andato di casa quando Edward era ancora molto piccolo e Alphonse era praticamente un neonato. Anni dopo, la madre dei ragazzi, Trisha Elric, morì a causa di una grave malattia. Dopo la sua morte, Edward e Alphonse vissero insieme a Winry e sua nonna fino a quando non trovarono un'insegnante di alchimia. Dopo aver completato l'allenamento impostogli da quest'ultima, tornarono a casa con l'intenzione di riportare in vita la defunta madre attraverso il cerchio alchemico che avevano trovato fra gli appunti del padre. Purtroppo, il loro tentativo fallisce, creando un mucchio informe di carne e ossa a costo della gamba sinistra di Edward e l'intero corpo di Alphonse. Nel disperato tentativo di salvare suo fratello, Edward sacrificò il suo braccio destro per legare l'anima di Al ad un'armatura. Il braccio e la gamba di Edward furono sostituiti da due arti meccanici chiamati Automail. Nella versione originale giapponese, il termine "Fullmetal" è usato per descrivere una persona tenace e ostinata. Nel sesto volume del manga, come nell'ottavo episodio dell'anime, viene rivelato che quando un alchimista diviene un Alchimista di Stato gli viene conferito un titolo; a Edward è stato assegnato il titolo di "Fullmetal", facendolo così diventare "Fullmetal Alchemist".

Un Alchimista di Stato chiamato Roy Mustang arrivò durante la trasmutazione umana fallita di Ed e Al. Dopo aver visto la loro bravura in alchimia, Mustang suggerì che il modo migliore per i due ragazzi di raggiungere il loro scopo era di diventare Alchimisti di Stato e lavorare per lui. Spronato dalla proposta dell'uomo, Edward si propose di diventare un Alchimista di Stato, così da poter sfruttare le risorse disponibili agli Alchimisti di Stato e trovare un modo di recuperare quello che lui e Alphonse avevano perso. Alla fine i due fratelli vengono a conoscenza della Pietra Filosofale, e incominciano a cercarla sicuri che quella avrebbe potuto fargli recuperare i loro corpi. Continuando le loro ricerche vengono a sapere segreti sulla Pietra Filosofale che non avrebbero mai voluto scoprire, e trovano altri che la cercano come loro, disposti a tutto pur di metterci le mani.


TERMINOLOGIA

ALCHIMIA


Nel contesto di Fullmetal Alchemist l'alchimia è, semplificando, un processo in tre fasi. Il primo è la comprensione della struttura della materia, quindi la sua scomposizione e infine la ricomposizione. Nel manga la fonte del potere alchemico è ancora sconosciuta sia al protagonista principale, sia ai lettori. Mentre nell'anime, l'energia per la reazione alchemica proviene dall'altra parte del Portale, presumibilmente dalle morti che si verificano nel mondo dall'altro lato del Portale (il nostro).

ALCHIMISTA DI STATO

Gli Alchimisti di Stato servono una speciale branca dell'esercito. Vengono selezionati tramite un esame suddiviso in tre prove (scritto, orale, pratico) e sono considerati tra i più potenti e abili alchimisti. Del titolo di Alchimista di Stato può essere insignito sia un civile, sia un militare che abbia superato l'esame e tale titolo comporta anche considerevole autorità e influenza. Ciononostante essi sono generalmente disprezzati dalla popolazione che li considera "cani dell'esercito", perché si ritiene che abbiano venduto l'anima all'esercito in cambio di privilegi speciali. Un Alchimista di Stato può scegliere di non prestare servizio attivo e di essere riconosciuto come ricercatore, ma ogni due anni, per non perdere le sovvenzioni governative, deve portare il risultato delle proprie ricerche o, più in generale, sostenere una prova che lo riconosca ancora capace di portare il titolo assegnatogli. Caratteristica è l'assegnazione di un secondo nome, in base alle abilità particolari che si posseggono. Unico segno distintivo di questa branca dell'esercito è un orologio d'argento con inciso una chimera, dato a tutti gli Alchimisti di Stato, che sembra amplifichi il potere alchemico.

PORTALE DELL'ALCHIMISTA

Conosciuto anche come «Portale della Verità» o semplicemente «Portale», si dice che sia la fonte di tutto il potere alchemico. Un alchimista che veda il Portale può esercitare l'alchimia senza bisogno di un circolo scritto o tatuato, grazie alla conoscenza ottenuta da questa esperienza.

Dietro al Portale nell'anime della serie c'è il mondo reale, all'epoca della prima guerra mondiale; infatti, nel corso di una delle ultime puntate, il protagonista, si ritrova implicato nei bombardamenti londinesi del 1916. Nell'anime l'energia per l'alchimia proviene dalle morti delle persone al di là del Portale: esso avanza nel tempo ogni volta che viene richiesta dell'energia per l'alchimia. C'è un gate all'interno di ogni persona, bisogna solo sapere come invocarlo. Un bambino ha un collegamento debole tra corpo, mente e spirito, quindi è facile evocare il Portale usando il potere di un infante. Il Portale somiglia alla scultura Porta dell'inferno di Rodin.


AUTOMAIL

Un arto artificiale meccanico composto di acciaio e collegato direttamente ai nervi del corpo. Un automail ben realizzata ha una forza e permette una varietà di movimenti tanto buoni quanto quelli dell'arto originale, o anche migliori. Alcuni tipi di automail includono armi balistiche o altri miglioramenti. Come fonte di energia un automail utilizza l'elettricità generata dai muscoli.

PRINCIPIO DELLO SCAMBIO EQUIVALENTE

Secondo questo principio, elemento fondamentale dell'alchimia in Fullmetal Alchemist, per ottenere una sostanza di un certo valore, bisognerà sacrificarne un'altra del medesimo valore. Questo principio potrebbe perdere valore solo in presenza di una pietra filosofale. Questo principio nega dunque la resurrezione, in quanto per riportare in vita un morto bisognerebbe sacrificare, oltre alle sostanze chimiche che compongono un corpo umano, anche qualcosa del valore di un'anima.
Così Alphonse Elric definisce il processo dello scambio equivalente: «Senza sacrificio, l'uomo non può ottenere nulla. Per ottenere qualcosa, è necessario dare in cambio qualcos'altro che abbia il medesimo valore.»
All'inizio i protagonisti sono convinti che questa legge sia il fondamento del mondo, oltre che dell'alchimia; ma nel corso della serie realizzano che il mondo è troppo vario per poter essere riassunto in un'unica regola. La storia parte proprio dai due fratelli Elric che commettono l'errore di cercare di riportare in vita la loro madre senza sapere che nulla equivale al valore di un'anima, tranne la pietra filosofale.


TRASMUTAZIONE UMANA

Nell'anime, come già accennato, riportare in vita qualcuno è una trasmutazione assolutamente impossibile. È possibile creare un corpo, a partire dagli elementi costituenti, ma nessuno è mai riuscito ad ancorare l'anima al suddetto corpo: inoltre il principio dello scambio equivalente non funziona con la vita delle persone, in quanto nessuna vita è mai perfettamente equivalente a un'altra. Se, nonostante tutto, un alchimista intende tentare, perderà parte del suo corpo; l'energia così ottenuta darà vita al risultato della trasmutazione, creando così un Homunculus. Questa creatura inizialmente non ha aspetto umano; col passare del tempo (si può accelerare lo sviluppo nutrendolo con le Pietre Rosse) matura e assume l'aspetto di colui che doveva essere risuscitato. Teoricamente la Pietra Filosofale renderebbe possibile una trasmutazione umana. Shou Tucker esegue in tentativo in tal senso: riuscirà a riportare in vita la figlia, ma non avendo le capacità per ancorare l'anima al corpo otterrà unicamente un simulacro comatoso. Alphonse Elric invece, sacrificando tutta la pietra ed il suo corpo, riesce a riportare in vita il fratello, da poco ucciso da Envy.

CERCHIO ALCHEMICO

Un cerchio alchemico è un disegno circolare, di varie dimensioni, contenente al suo interno altri segni (quadrati ed altre forme geometriche, simboli e parole), una sorta di cerchio magico (benché in Fullmetal Alchemist l'alchimia sia vista come una scienza).
Per eseguire una trasmutazione è necessario per prima cosa disegnare o incidere un cerchio alchemico su di una superficie, tipicamente con un gesso, ma in caso di necessità anche con sangue o altro. Dopodiché per attivarlo l'utilizzatore vi fa confluire la propria energia (come detto, alla fine dell'anime viene rivelato che l'energia necessaria proviene dall'altra parte del portale, comunque nell'episodio dell'esame da alchimista di stato si vede un alchimista consumare anche le proprie forze nel realizzare una struttura di notevoli dimensioni), solitamente toccandolo direttamente con le mani, ma talvolta anche tenendole sollevate dal suolo (come quando Alphonse ripara una radio nel primo episodio).
Vi sono comunque delle eccezioni, ad esempio dei cerchi che si attivano da soli quando completati (nell'anime si vede quello usato da Mustang per sigillare la cantina di Pride non appena chiusa la porta). Coloro che vedono il Portale diventano in grado di eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico: Edward, Izumi, Hoheneim e Dante battono le mani dopodiché possono trasmutare il primo oggetto che toccano; per operazioni particolarmente complesse - come quelle riguardanti la pietra filosofale - può essere necessario disegnare comunque dei cerchi alchemici complessi e di grandi dimensioni, ma questi possono essere creati in un attimo tramite una semplice trasmutazione della superficie da disegnare. Anche utilizzando una pietra rossa (cioè una pietra filosofale incompleta ed instabile) è possibile eseguire trasmutazioni senza cerchio alchemico. Per non dover sempre disegnare cerchi alchemici, alcuni ricorrono a tatuaggi (come Kimblee, Psiren e - non per sua scelta - Scar), altri invece hanno dei cerchi alchemici disegnati su indumenti che indossano (Mustang su di un guanto, Armstrong su una sorta di guanto-tirapugni). Uno stesso cerchio alchemico talvolta può servire a più risultati (ne Il conquistatore di Shambala Al batte le mani come Ed, ma non avendo ricordo del Portale, deve ricorrere a dei cerchi disegnati sui guanti, con i quali riesce comunque a ricavare acqua nel deserto, creare tornado, trasferire parti della sua anima in oggetti e disegnare cerchi alchemici più complessi). In alcuni casi particolari, dei cerchi appaiono nel nulla, a mezz'aria, durante una trasmutazione in corso.



Codice:
Fonte: www.wikipedia.org


_________________
                 BALLA CHE TI PASSA

شؤهشخ ش فعففه يش فثيث

    La data/ora di oggi è Gio Nov 23, 2017 6:55 am