Di tutto e di più

Si parla di argomenti diversi

Nuovo sito in funzione iscriviti su www.tede.altervista.org

Ultimi argomenti

» NUCITA-PRINCIOTTO CAMPIONI ITALIANI JUNIOR
Sab Ott 13, 2012 11:06 pm Da NICO50

» Supercoppa Italiana - Lazio, buona la prima: la Supercoppa è tua
Sab Ago 08, 2009 6:50 pm Da TOMMY's

» Semaforo elettronico
Gio Ago 06, 2009 5:19 pm Da TOMMY's

» Electronics Assistant: 4.1
Gio Ago 06, 2009 5:14 pm Da TOMMY's

» Capacitor Conversions Ver 1.2.0
Mar Ago 04, 2009 10:08 pm Da TOMMY's

» Resistor Color Code Calculator Ver 2.4
Mar Ago 04, 2009 10:04 pm Da TOMMY's

» TELEGUIDA SERALE GIUGNO 09
Mar Giu 30, 2009 12:02 pm Da TOMMY's

» Episodi
Mar Giu 23, 2009 8:44 pm Da TOMMY's

» Classifica piloti e team
Lun Giu 22, 2009 11:25 am Da TOMMY's

Chi è online?

In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno


[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 16 il Dom Ago 23, 2009 5:16 pm

Calendario


Mugabe si proclama presidente

Condividi
avatar
TOMMY's
Admin/Founder
Admin/Founder

Maschio
Vergine
Gallo
Numero di messaggi : 1472
Compleanno : 11.09.81
Età : 36
Occupazione/Hobby : ^__^
Rispetto delle regole del forum :
Esperienza :
100 / 100100 / 100

Punti : 485
Reputazione : 19
Data d'iscrizione : 29.01.08

Mugabe si proclama presidente

Messaggio Da TOMMY's il Lun Giu 30, 2008 11:24 am

Tsvangirai propone un accordo: «A lui un incarico onorifico, io pronto a governare»


JOHANNESBURG — Imperterrito e determinato, incurante delle condanne della comunità internazionale e delle critiche feroci che gli sono state rivolte, Robert Mugabe, candidato unico al ballottaggio per le presidenziali in Zimbabwe e da 28 anni al potere, ieri si è fatto proclamare vincitore con l'85 per cento dei voti. Poche ora prima l'arcivescovo sudafricano, eroe antirazzista e premio Nobel, Desmond Tutu aveva dichiarato: «L'Unione Africana non deve riconoscere l'elezione di Mugabe e invii al più presto una corpo di spedizione di pace in Zimbabwe». «L'atmosfera nel Paese non ha consentito elezioni libere, il voto è truccato» sosteneva il presidente degli osservatori del Parlamento panafricano, Marwich Khmalo, deputato dello Swaziland, proprio mentre Mugabe dichiarava soddisfatto: «Non mi aspettavo una così grande affluenza alle urne e uno scarto così importante».

Il candidato dell'opposizione Morgan Tsvangirai dell'Mdc, che si è ritirato dal ballottaggio per evitare altre violenze, si è detto pronto a governare e a lasciare al suo avversario il ruolo onorifico di presidente, senza alcun potere. Mugabe a distanza gli ha risposto: «Spero si possa aprire un dialogo». Oggi a Sharm el Sheik si apre il vertice dell'Unione Africana. Alcuni leader arrivano agguerriti all'appuntamento come il primo ministro keniota, Raila Odinga, secondo cui «l'invio di truppe può salvare il Paese». L'Ua appare divisa. Pochi leader hanno le credenziali democratiche per condannare la mancanza di democrazia in Zimbabwe. Il presidente del Gabon, Omar Bongo, uomo protetto dai francesi, è al potere da 41 anni, Gheddafi è al timone dalla Libia dal 1969 e Mubarak, che ospita il summit, guida l'Egitto dal 1981. Un quarto dei presidenti sono al potere da più di 20 anni.

Critici soprattutto i Paesi più democratici e liberali, come Kenya, Tanzania, Mozambico, Botswana, Liberia e Senegal. Ma come chiedere di protestare per «l'elezione illegale» di Mugabe al Sudan, il cui regime è accusato di genocidio in Darfur, o all'Eritrea, che ha le galere gonfie di dissidenti, o alla Guinea Equatoriale, governata da una famiglia di plutocrati che considera i pozzi di petrolio proprietà personale? Ci sono leader obbligati al gioco democratico che temono di fare la stessa fine di Mugabe, come l'angolano José Edoardo dos Santos. Nel suo Paese le elezioni sono previste in settembre e lui rischia di perderle. Accetterà un risultato sfavorevole o cercherà di vincere in tutti i modi?


_________________
                 BALLA CHE TI PASSA

شؤهشخ ش فعففه يش فثيث

    La data/ora di oggi è Ven Ago 17, 2018 2:20 am