Di tutto e di più

Si parla di argomenti diversi

Nuovo sito in funzione iscriviti su www.tede.altervista.org

Ultimi argomenti

» NUCITA-PRINCIOTTO CAMPIONI ITALIANI JUNIOR
Sab Ott 13, 2012 11:06 pm Da NICO50

» Supercoppa Italiana - Lazio, buona la prima: la Supercoppa è tua
Sab Ago 08, 2009 6:50 pm Da TOMMY's

» Semaforo elettronico
Gio Ago 06, 2009 5:19 pm Da TOMMY's

» Electronics Assistant: 4.1
Gio Ago 06, 2009 5:14 pm Da TOMMY's

» Capacitor Conversions Ver 1.2.0
Mar Ago 04, 2009 10:08 pm Da TOMMY's

» Resistor Color Code Calculator Ver 2.4
Mar Ago 04, 2009 10:04 pm Da TOMMY's

» TELEGUIDA SERALE GIUGNO 09
Mar Giu 30, 2009 12:02 pm Da TOMMY's

» Episodi
Mar Giu 23, 2009 8:44 pm Da TOMMY's

» Classifica piloti e team
Lun Giu 22, 2009 11:25 am Da TOMMY's

Chi è online?

In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno


[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 16 il Dom Ago 23, 2009 5:16 pm

Calendario


Giovane rischia la vita: manca il ferro per l'operazione

Condividi
avatar
TOMMY's
Admin/Founder
Admin/Founder

Maschile
Vergine
Gallo
Numero di messaggi : 1472
Compleanno : 11.09.81
Età : 36
Occupazione/Hobby : ^__^
Rispetto delle regole del forum :
Esperienza :
100 / 100100 / 100

Punti : 485
Reputazione : 19
Data d'iscrizione : 29.01.08

Giovane rischia la vita: manca il ferro per l'operazione

Messaggio Da TOMMY's il Lun Giu 30, 2008 11:34 am

Ischia, il ventenne in rianimazione dopo un incidente. Lo strumento è stato ordinato
NAPOLI — Nella sala di rianimazione dell'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, uno dei Comuni dell'isola d'Ischia, c'è da venerdì notte un ragazzone di vent'anni che pesa cento chili ed è rimasto vittima di un grave incidente stradale. Ha fratture e traumi in varie parti del corpo, e soprattutto ha una frattura alla gamba sinistra che gli provoca continue emorragie. Dovrebbe essere operato, ma in ospedale manca il chiodo gamma, strumento indispensabile per poter eseguire l'intervento. È stato ordinato, dovrebbe arrivare domani.

Nell'ospedale ischitano, dove Giovanni Rosario Calise è tenuto sedato in coma farmacologico, i medici spiegano che le condizioni del ragazzo in questo momento non consentirebbero in alcun caso l'intervento: in ventiquattr'ore i valori dell'emoglobina sono scesi di dieci punti, e sono già state necessarie quattro trasfusioni. «Con i fattori di coagulazione così alterati sarebbe assurdo intervenire», dice il dottor Giovanni Trani, responsabile della Rianimazione. Calise deve quindi essere prima stabilizzato, ma per farlo è necessario l'utilizzo del chiodo gamma, che consentirebbe l'osteosintesi della gamba e fermerebbe di conseguenza l'emorragia. Quindi sembra di capire che se lo strumento fosse stato disponibile già venerdì notte, forse il quadro clinico del ventenne non si sarebbe aggravato tanto. Anche se al Rizzoli Giovanni è arrivato non solo con la gamba rotta, ma con numerosi traumi al viso, la frattura del setto nasale e del femore e con una lesione polmonare. La cosa più giusta sarebbe stato trasferirlo a Napoli, al Cardarelli o al Centro Traumatologico, ma i medici del Rizzoli non se la sono sentita di farlo salire su una eliambulanza: troppo gravi le sue condizioni per consentirgli di lasciare, sia pure per poco tempo, le apparecchiature alle quali è collegato in rianimazione. Il padre del giovane, Vito Calise, sta aspettando in silenzio che suo figlio sia operato. Non fa polemiche. Dice solo: «Mi hanno assicurato che l'intervento si farà domani, e io voglio soltanto sapere che è riuscito. Nient'altro». Il resto giustamente non lo riguarda. Ma i problemi del Rizzoli, compresa la carenza di personale (ieri non si trovava un infermiere per portare Giovanni a fare la Tac), non possono non preoccupare, soprattutto in vista dell'inevitabile aumento di richieste della stagione estiva.


_________________
                 BALLA CHE TI PASSA

شؤهشخ ش فعففه يش فثيث

    La data/ora di oggi è Lun Mag 21, 2018 7:52 pm